4articolo

Enogastronomici

“quam ob causam Italicis transmarinae praeferuntur in cibis, cum oleo vincantur, et in ipsa Italia ceteris Picenae et Sidicinae”
(“all’interno della stessa Italia le olive picene e quelle dei Sidicini sono preferite a tutte le altre” – Plinio, Nat. Hist. 15.4.16)

Risalendo dal mare alle colline e ai monti è possibile scoprire le sane tradizioni enogastronomiche di questa terra e dei suoi antichi sapori, legati indissolubilmente alla produzione locale delle materie prime.
Oltre che di tesori d’arte il territorio piceno è anche uno scrigno di tipicità gastronomiche rinomate ed apprezzate in tutto il mondo.
Dalle numerose varietà di uliveti coltivati in collina derivano le olive verdi, tra cui latenera ascolana, la cui prelibatezza veniva già decantata da Plinio nella Naturalis Historia e l’eccellente olio extravergine DOP; la frutta prodotta e trasformata in deliziose conserve nell’area della Valdaso; i prodotti del bosco provenienti dalla zona dei Monti Sibillini e dei Monti della Laga, quali castagnefunghi e tartufi; i formaggi esalumi prodotti ancora a livello artigianale; i vini DOC locali, il bianco Falerio dei Colli ascolani, il Rosso Piceno e il Rosso Piceno Superiore; infine i distillati: la celebre “Anisetta Meletti“, il “Mistrà” e il tradizionale “vino cotto“.
Tra le prelibate ricette della cucina tradizionale che potrete degustare nei ristoranti ed agriturismo da noi selezionati, le famosissime olive fritte all’ascolana, i maccheroncini di Campofilone, il brodetto di pesce, i dolci tipici stagionali, come leciambelle con il mosto, i ravioli di castagne, i funghetti di Offida, il frustingo (dolce di frutta secca).

LE VIE DEL ROSSO PICENO

La produzione vitivinicola annovera tra i vini D.O.C. il Rosso Piceno, prodotto in una vasta area collinare delle Marche meridionali e il Rosso Piceno Superiore, dal complesso e ricco bouquet, che interessa solo alcuni comuni piceni: Acquaviva Picena, Monteprandone, Monsampolo del Tronto, Spinetoli, Colli del Tronto, Castel di Lama, Castignano, Offida, Appignano, Ripatransone.

enogastronomici_vignaenogastronomici_rosso_piceno_superiore

LE STRADE DELL’OLIO 

Molta notorietà nel panorama nazionale gode anche la produzione olivicola, con le varietà Ascolana tenera, Ascolana semitenera, Ascolana dura.
Rilevante è la produzione di eccellente olio extravergine, derivato da numerose varietà: Leccino, Frantoio, Moraiolo, Sargano, Raggia, Piantone di Falerone.
Gli oli delle zone interne sono, in generale più fruttati e piccanti, rispetto a quelli prodotti vicino alla costa, più dolci e meno caratterizzati.
L’ORO IN TAVOLA: FUNGHI E TARTUFI PREGIATI

N.B.: con noi potrai visitare le migliori aziende del territorio, degustando i prodotti tipici del Piceno!

vai alla galleria fotografica…