Ascoli piceno cosa vedere dintorni

Siete in viaggio nelle Marche e dopo Ascoli Piceno volete visitare anche i dintorni? Scopriamo insieme allora in questa guida: Ascoli Piceno cosa vedere dintorni! Seguici! 

Ascoli Piceno cosa vedere nei dintorni? Sicuramente la città di Ascoli è meravigliosa e merita almeno un paio di giorni in visita. Ma perché privarsi anche delle bellezze che la circondano? Cosa vedere Ascoli Piceno e dintorni è dunque una delle domande che ci si pone più spesso nel momento in cui si visitano le Marche e si amano anche i piccoli borghi

Ecco allora alcune proposte che ti possono interessare per andare alla scoperta di Ascoli Piceno e dintorni con cosa vedere e tutte le indicazioni per scoprire le attrazioni principali! 

Cosa vedere ad Ascoli Piceno e dintorni: i borghi più belli 

Sicuramente sai cosa vedere a Ascoli Piceno come la sua meraviglia Piazza del Popolo, il Duomo, il Teatro o il Forte Malatesta, ma vorresti conoscere più a fondo i borghi. In realtà ci sono tantissimi borghi e attrazioni da vedere nei dintorni di Ascoli, non possiamo elencarli tutti, ma supportarti e consigliarti su quelli che si presentano davvero imperdibili. Partiamo da Acquasanta Terme! 

Acquasanta Terme: cosa vedere? 

Acquasanta delle Terme è una località molto interessante, conosciuta fin dal tempo dei romani per le acque termali. Il complesso termale è perfetto se ci si vuole rilassare. Infatti, al suo interno si trova un centro benessere, una piscina solfurea, zona per la fangoterapia e un centro estetico. 

Acquasanta non è interessante solo per le terme ma anche per gli itinerari culturali. Il Castel di Luco è una fortezza con pianta ellittica che venne edificata nel XIV secolo ed è sita vicino al centro abitato, infatti si trova proprio sul bordo dello sperone roccioso. 

Si possono anche visitare diversi resti dell’epoca di dominazione romana come il ponte sul Garaffo che è il primo costruito in pietra sulla via Salaria. 

Grottammare 

Conosciuta come la Perla dell’Adriatico, Grottammare dev’essere inserita all’interno del proprio percorso alla scoperta di cosa vedere ad Ascoli e dintorni. La cittadina è immersa nel verde, ricca di pinete e di palme e offre anche uno spettacolo naturalistico con la bellezza di ville liberty e spiagge con sabbia finissima e con stabilimenti balneari che sono ideali per chi visita la cittadina d’estate. 

La località è perfetta anche per chi ama lo sport o desidera fare un bella passeggiata in bicicletta. Da non perdere anche la bellezza del nucleo medievale, visitando: Piazza Peretti, Palazzo Priorale, Teatro dell’Arancio e l’Altana dell’Orologio

Montemonaco 

Montemonaco fondata dai monaci benedettini è sito sull’Appennino marchigiano alle pendici orientali del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Suggestivo il panorama sul Monte Vettore e anche sul Monte Sibilla. Ci sono anche delle testimonianze architettoniche quali le porzioni del castello del ‘200 con le sue antiche mura di cinta turrite. La chiesa di San Giorgio che risale al IX secolo e si affaccia direttamente sul lago di Gerosa. 

Lago di Pilato 


Sempre nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, vicino ad Ascoli Piceno, c’è sicuramente da vedere il lago di Pilato. Questo è l’unico lago naturale delle Marche e tra i pochi laghi di tipo glaciale che sono presenti sull’Appennino. Si può raggiungere a piedi passeggiando all’interno di incantevoli panorami e ambienti naturali con particolarità botaniche e zoologiche. 

Offida 

Tra i Borghi più Belli d’Italia c’è Ascoli Piceno. I suoi monumenti e le chiese rappresentano il fulcro del borgo. Da vedere assolutamente nel borgo ci sono: il Palazzo Comunale di Offida, l’Ex Convento di San Francesco, la Chiesa di Santa Maria della Rocca, storico il carnevale di Offida che riunisce visitatori da tutta la regione.

Acquaviva Picena 

Posta su una collina che domina il paesaggio della Valle del Tronto e che si trova a pochi chilometri dal Mar Adriatico Acquaviva Picena conclude il nostro excursus su cosa vedere vicino ad Ascoli Piceno. Acquaviva Picena è una cittadina collinare che conserva capolavori di architettura rinascimentale militare come la Rocca, la cui costruzione risale al XIV secolo. 

Lascia un commento